Consulenza valutazione delle risorse umane Padova 2018-02-25T11:28:09+00:00

[section_separator divider_candy=”top” icon=”fa-search-plus” icon_color=”#000000″ bordersize=”1px” bordercolor=”#000000″ backgroundcolor=”#ffffff” class=”” id=””]

 

LA VALUTAZIONE DELLE RISORSE UMANE

Le valutazioni aziendali riguardano competenze individuali che possono essere riassunte in 3 principali categorie: quelle cognitive, quelle operative e quelle relazionali.
All’interno di queste categorie rientrano competenze quali la comunicazione, la pianificazione, l’orientamento agli obiettivi, le competenze gestionali ecc.

La valutazione delle Risorse umane ha principalmente la finalità di:

  • migliorare le prestazioni orientandole verso il conseguimento degli obiettivi aziendali;
  • censire le competenze (ossia le conoscenze, i comportamenti e le capacità, sintetizzabili nella formula “sapere, saper essere e saper fare”) ed il potenziale;

VALUTAZIONE DELLE POSIZIONI

Concentra la sua attenzione sulle posizioni organizzative, individuando:

  • le caratteristiche peculiari di ciascuna posizione in termini di finalità, responsabilità, compiti e necessità di personale;
  • il profilo, ossia le competenze richieste per ricoprire ciascuna posizione. Il profilo così delineato può essere confrontato con quello effettivamente posseduto dalle persone per individuare quella più adatta a ricoprire la posizione o per pianificare adeguati interventi formativi atti a colmare le lacune riscontrate.

VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE 

Concentra la sua attenzione sulla prestazione del lavoratore, intesa come il contributo da lui fornito all’organizzazione, ciò che ha fatto, quale titolare della posizione, utilizzando le sue competenze. La prestazione può essere valutata sotto due diversi aspetti:

  • i risultati ottenuti dal lavoratore in relazione agli obiettivi assegnati (il “cosa è stato fatto”);
  • i comportamenti organizzativi tenuti (o, come si suol dire, agiti) dal lavoratore (il “come è stato fatto”) che possono riguardare vari aspetti, quali la leadership, la capacità di lavorare in gruppo, la capacità di problem solving, l’orientamento al cliente, l’orientamento alla qualità, la capacità innovativa ecc.

VALUTAZIONE DEL POTENZIALE

Concentra la sua attenzione sulle competenze inespresse che il lavoratore possiede ma non sono utilizzate nella posizione da lui attualmente ricoperta. La valutazione del potenziale è rivolta al futuro, cerca di prevedere il contributo che lo stesso potrebbe fornire, magari in una differente collocazione. La sua finalità è quella di far emergere le possibilità di impiegare con successo il lavoratore in altre posizioni, anche di maggiore responsabilità, attraverso la mobilità interna e percorsi di carriera.
La valutazione del potenziale può prendere forma di assessment center come attività di misurazione della performance con test cognitivi, psicometrici e della personalità, oppure di “capacità latenti” secondo una prospettiva di identificazione del potenziale umano che la persona può esprimere, data una formazione e un ambiente motivazionale supportivo adeguato. Per compiere valutazioni ad ampio raggio, è possibile utilizzare il concetto delle intelligenze multiple di Howard Gardner, l’intelligenza emotiva ed altri elementi valutatativi ad ampio spettro.

 

I nostri servizi di di valutazione:

  • Orientamento ai valori aziendali
  • Rischio stress lavoro-correlato
  • Motivazione aziendale
  • Potenziale
  • Prestazione
  • Personalità
  • Assertività
  • Leadership
  • Espressione verbale
  • Clima aziendale

Formorienta valuta le aree sopra elencate attraverso un’ampia gamma di strumenti quali test, questionari, colloqui, simulazioni, business game, interview simulation, presentazioni, role play e in-basket elaborati anche attraverso versioni software

consulenza valutazione delle risorse umane Padova