Laurea e Master in Criminologia online: gli sbocchi occupazionali

Un professionista con una formazione multidisciplinare, sempre più richiesto in ambito clinico e giuridico: si tratta del Criminologo, che opera per riconoscere, prevenire e recuperare i comportamenti devianti, antisociali e criminali.

Per prepararsi e poter esercitare questo ruolo tanto interessante, quanto significativo all’interno di Enti pubblici, Uffici legali, Organizzazioni internazionali o del Terzo settore è necessario intraprendere uno specifico percorso accademico: un Corso di Laurea oppure un Master in Criminologia di primo o secondo livello, per chi possiede già un titolo universitario ad esempio in Psicologia, Medicina, Sociologia o Giurisprudenza.

Una buona opportunità per chi desidera unire l’abilità deduttiva alla sensibilità sociale, il sapere tecnico alla formazione umanistica. Tutto ciò considerando la complessità del comportamento criminale e delle conseguenti attività di riabilitazione dei soggetti coinvolti.

Inoltre grazie alla Legge n. 397/2000, che ha innovato il processo penale, la figura del Criminologo è oggi chiamata a collaborare con l’avvocatura, in qualità di consulente dalla formazione trasversale.

Corso di Laurea triennale in Criminologia

Caratteristiche e obiettivi formativi

La Criminologia rappresenta in questo caso un indirizzo specifico della Laurea in Servizi Giuridici e prevede quindi lo studio di materie tipiche di un percorso formativo in ambito giuridico. Si differenzia però da quest’ultimo per l’acquisizione di competenze di natura psicologica, sociologica e scientifica, utili alla comprensione e all’analisi del fenomeno criminologico (tra cui le Tecniche Investigative, la Psicopatologia e la Genetica forense, il Cybercrime, le abilità comunicative e informatiche).

In particolare la Laurea in Criminologia online dell’Università eCampus consente di accedere alle lezioni e al materiale didattico in qualsiasi luogo e momento, garantendo allo studente la massima flessibilità di studio. Le iscrizioni sono sempre aperte e non sono previsti test d’ingresso. Il percorso formativo è inoltre arricchito da:

  • analisi delle prassi;
  • esercitazioni e prove pratiche;
  • studio e confronto con la casistica giurisprudenziale;
  • partecipazione a seminari tenuti da esperti del settore.

Master in Criminologia di I e II livello

Destinatari e indirizzi specifici

Sono diversi i professionisti che scelgono di specializzarsi in Criminologia con un percorso formativo post-laurea: è il caso di Avvocati, Psicologi, Giornalisti, Assistenti sociali, operatori delle Forze dell’Ordine e dell’ambito sanitario, che desiderano riqualificarsi o semplicemente accrescere le competenze in campo socio-criminologico e psico-pedagogico.

Il Master in Criminologia dell’Università eCampus si articola ad esempio in diversi indirizzi di specializzazione:

  • Vittimologia;
  • Scienze Investigative;
  • Medicina e Psicologia Penitenziaria.

Ogni studente può quindi personalizzare il proprio percorso in base alle esigenze o obiettivi di carriera, orientandolo verso il campo delle indagini giornalistiche/investigative, dell’assistenza alla vittima di abusi ed eventi traumatici in generale, dell’attività nel sistema penitenziario o in comunità di recupero.

La didattica online è in questo caso ancor più utile, se non addirittura indispensabile per poter conciliare studio e lavoro. Tutti i Master in Criminologia di primo e secondo livello hanno la durata di un anno e consentono di conseguire un titolo riconosciuto dal MIUR.

Dove lavora il Criminologo?

Lo specialista in Criminologia può operare in diversi contesti lavorativi, tra cui:

  • i procedimenti penali, in qualità di Perito nominato da una delle parti o dal giudice (Consulente Tecnico di Parte o Consulente Tecnico d’Ufficio), per tracciare ad esempio il profilo psicologico del reo e valutarne l’imputabilità;
  • i tribunali di sorveglianza o i tribunali per minorenni, come Giudice onorario;
  • il settore penitenziario, per l’osservazione e riabilitazione dei detenuti;
  • le Pubbliche Amministrazioni e tutti gli Enti pubblici e privati che si occupano di sicurezza aziendale, industriale o informatica;
  • in progetti di ambito sociale, per la prevenzione della criminalità, il recupero di persone disagiate e il supporto alle vittime di violenza;
  • la consulenza in libera professione per le agenzie investigative e le Forze dell’Ordine.